Altamura, leonessa di Puglia

Altamura, leonessa di Puglia

Altamura si trova nella provincia di Bari, al confine con la Basilicata, per le sue vicissitudini , è passata alla storia come “Leonessa di Puglia” e deve il suo nome alle mura megalitiche costruite nel 500 a. C..


Trova l'offerta



Altamura si trova nella provincia di Bari, al confine con la Basilicata, per le sue vicissitudini , è passata alla storia come “Leonessa di Puglia” e deve il suo nome alle mura megalitiche costruite nel 500 a. C..


 


Uno degli avvenimenti più importanti legati alla città è sicuramente il ritrovamento dei fossili di un uomo risalenti a 400.000 anni prima della nascita di Cristo e noto, poi, come “uomo di Altamura”.


Fondamentale per lo splendore di Altamura fu l’arrivo di Federico II che fece costruire la Cattedrale e portò in città genti arabe, greche ed ebree. Proprio in questo periodo vengono costituiti i caratteristici “claustri”, le piccole piacce circondate dalle vie.


La città visse un periodo particolarmente florido tra il 1500 e il 1700 fino alla costruzione dell’Università degli studi, nel 1748, che contribuì a diffondere anche sul territorio gli ideali della rivoluzione francese. Proprio per la diffusione di questi pensieri, nel 1799, la città fu assediata e saccheggiata dall’esercito della Santa Fede, ma gli abitanti opposero resistenza. Da qui nasce appunto l’appellativo di “Leonessa di Puglia”.


Tra gli edifici più suggestivi c’è il Santuario della Madonna del buon cammino e il Museo Archeologico Statale che conserva i reperti della grotta di Lamalunga.


 


Tra le cose da fare quando si visita Altamura, c’è da aggiungere l’assaggio del pane DOP che, qui, per la sua bontà viene addirittura servito come pasto.


Ilaria Iezzi

FOTOGALLERY

Nessun dato presente

Dove siamo


DOWNLOAD

    Nessun dato presente

VIDEOGALLERY

Nessun dato presente