Ancona, multietnica e affascinante

Ancona, multietnica e affascinante

Cosmopolita e interessante come poche altre città in Italia, Ancona, capoluogo delle Marche, è una località piena di ricchezze storiche, culturali e naturali.


Trova l'offerta



Cosmopolita e interessante come poche altre città in Italia, Ancona, capoluogo delle Marche, è una località piena di ricchezze storiche, culturali e naturali.


 


Ancona è una delle più antiche città d’Italia e la sua origine risalirebbe a ben quasi 2400 anni fa quando, per il suo porto e per i collegamenti con la Dalmazia, attirò i coloni greci siracusani per poi essere dominata dalla civiltà romana a partire dal 100 a.C.. Importanti, in quel periodo, furono l’imperatore Traiano che ampliò il porto e Giulio Cesare con il suo celebre attraversamento del Fiume Rubicone. Furono poi i Bizantini e i Carolingi ad intensificare lo sviluppo economico ed urbano.


Il monumento principale della città è il Duomo di San Ciriaco, risalente al XII secolo, con la sua cupola dodecagonale e dal portale gotico sulla facciata affiancato da due enormi leoni. Al suo interno sono presenti dieci colonne che appartenevano all’antico Tempio di Atene che sorgeva proprio in quel sito moltissimi anni prima.


L’anima di Ancona è rappresentata dalla strada che collega il Duomo e la Chiesa di Santa Maria della Maria della Piazza alle strutture più moderne e contemporanee. Lungo questo percorso è possibile ammirare: la Loggia dei Mercanti, l’antico Palazzo del Governatore e la Pinacoteca Civica.


Tra gli altri monumenti ed edifici da ricordare, poi, citiamo: il Museo Archeologico Nazionale delle Marche, il Palazzo Giovannelli-Benincasa, il Teatro delle Muse, la monumentale Fontana di Calamo, costruita nel 1560 e l’Anfiteatro romano.


All’interno della città si mescolano perfettamente le tante civiltà presenti sul territorio, un’atmosfera multietnica che aggiunge un valore in più alle visite.


 


E’ consigliata la visita in occasione della tipica Festa del Mare che si svolge, ogni anno, la prima domenica di Settembre.


Ilaria Iezzi

FOTOGALLERY

Nessun dato presente

Dove siamo


DOWNLOAD

    Nessun dato presente

VIDEOGALLERY

Nessun dato presente