La Mole Antonelliana, Torino

La Mole Antonelliana, Torino

La Mole Antonelliana è il simbolo della città di Torino; con i 163,35 metri di altezza è l’edificio in muratura più alto del mondo.


Trova l'offerta



La Mole Antonelliana è il simbolo della città di Torino; con i 163,35 mt di altezza è l’edificio in muratura più alto del mondo.


La Mole, come viene chiamata dai torinesi, nasce come sinagoga nel 1862 e la sua ideazione viene affidata all’architetto Alessandro Antonelli. Inizialmente, la costruzione doveva avere un’altezza di 113 mt, ma l’architetto decise di esagerare per renderla la più alta d’Italia e d’Europa. Tanto alta che la comunità ebraica abbandonò i finanziamenti dei lavori nel 1869 i cui costi erano diventati per loro insostenibili. A quel punto venne applicato un tetto provvisorio.


Fin quando, nel 1873, Antonelli riuscì nell’impresa di convincere la città a rilevare il cantiere dedicando la costruzione al Re Vittorio Emanuele II e successivamente ad accettare le modifiche che portarono l’altezza ai 167 mt definitivi, fissando sulla punta della guglia un genio alato.


I lavori principali terminarono ben ventisei anni dopo, nel 1889, ma continuati dal figlio di Antonelli, Costanzo. Fra il 1905 e il 1908, poi, l’architetto Annibale Rigotti si occupò delle decorazioni interne.


La Mole è una vera e propria attrazione per i milioni di turisti che soggiornano a Torino durante qualsiasi periodo dell’anno. Grazie all’ascensore che giunge fino alla guglia è possibile ammirare un panorama che lascia senza fiato.


 


In più, attualmente, qui è collocato il Museo Nazionale del Cinema


Ilaria Iezzi

FOTOGALLERY

Nessun dato presente

Dove siamo


DOWNLOAD

    Nessun dato presente

VIDEOGALLERY

Nessun dato presente