Milano, tra storia, moda e futuro

Milano, tra storia, moda e futuro

Il simbolo per antonomasia di Milano è, senza alcun dubbio, il Duomo. Capolavoro dell’arte gotica con le sue altissime guglie in rame dorato sulle cui cime svettano 3.400 statue tra cui la celebre Madonnina (Madunina), si tratta di una delle Chiese più grandi d’Europa. Leggermente ad est, invece, è possibile ammirare la Chiesa di Sant’Ambrogio, dedicata al Santo patrono, che rappresenta una delle più antiche Chiese d’Italia.


Trova l'offerta



Per prima cosa è necessario sfatare il mito secondo cui Milano non sarebbe interessante per i turisti. E’ assolutamente il contrario: innanzitutto è la seconda città italiana per grandezza con oltre 1.310.000 di abitanti, una metropoli europea che ha rappresentato il nostro Paese nella storia ed è diventata la capitale dell’economia, della finanza e il regno della Moda.


La città è suddivisa in 20 zone contraddistinte da un proprio nome e un proprio numero, ognuna delle quali ha giocato un ruolo fondamentale in tutti i momenti storici.


Il simbolo per antonomasia di Milano è, senza alcun dubbio, il Duomo. Capolavoro dell’arte gotica con le sue altissime guglie in rame dorato sulle cui cime svettano 3.400 statue tra cui la celebre Madonnina (Madunina), si tratta di una delle Chiese più grandi d’Europa. Leggermente ad est, invece, è possibile ammirare la Chiesa di Sant’Ambrogio, dedicata al Santo patrono, che rappresenta una delle più antiche Chiese d’Italia.


Il centro storico della città accoglie anche il famosissimo distretto della moda, la cui fama può essere paragonata a quello di New York e Parigi: Via Monte Napoleone, Via della Spiga, Via Manzoni e Via Sant’Andrea sono la sede dei negozi più esclusivi e costituiscono una delle principali zone turistiche di Milano.


Uno dei luoghi più affascinanti rimane Palazzo Reale, antica sede del governo, e, oggi, importante centro culturale. Mentre tra i luoghi storici più importanti citiamo anche il Castello Sforzesco che rappresenta gli eventi militari della storia.


Parlando di cultura e di arte, tutti gli appassionati, visitando Milano, non possono non visitare la Chiesa di Santa Maria delle Grazie che custodisce l’Ultima Cena, capolavoro di Leonardo da Vinci, dichiarato, nel 1980, Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.


Tante sono le attrazioni che la città offre a turisti e visitatori e, forse, è proprio la sua aria metropolitana a renderla “difficile” e poco apprezzata. Sicuramente, l’Expo, in programma il prossimo anno, permetterà a Milano di triplicare il numero delle visite e, probabilmente, di essere più ammirata.


Ilaria Iezzi

FOTOGALLERY

Nessun dato presente

Dove siamo


DOWNLOAD

    Nessun dato presente

VIDEOGALLERY

Nessun dato presente