Roma, il fascino della Capitale

Roma, il fascino della Capitale

Già solo pensando al fatto che sia la Capitale d’Italia, si capisce la grandezza di Roma, la cosiddetta Città Eterna, che da ben 34 secoli è una delle città più importanti del mondo e che attira ogni anno milioni di turisti da qualsiasi parte del globo terrestre.


Trova l'offerta



Già solo pensando al fatto che sia la Capitale d’Italia, si capisce la grandezza di Roma, la cosiddetta Città Eterna, che da ben 34 secoli è una delle città più importanti del mondo e che attira ogni anno milioni di turisti da qualsiasi parte del globo terrestre.


Dal punto di vista storico, Roma custodisce testimonianze di qualsiasi periodo storico; in fondo dove, se non qui, sarebbe possibile ammirare un colonnato del XVII secolo, opera di Bernini, all’ombra di un obelisco egiziano portato qui mentre Gesù era ancora in vita?


Nonostante alcune testimonianze risalgano addirittura alla Preistoria, la fondazione della città fu fissata da Marco Terenzio Varrone, al 21 Aprile del 753 a. C. ad opera dei gemelli Romolo e Remo.


Fare un elenco dei monumenti da visitare diventa abbastanza riduttivo in quanto ogni angolo di Roma è storia, ma possiamo citare quelli che affascinano di più i turisti: primo tra tutti il Colosseo, uno dei simboli della città, noto anche come Anfiteatro Flavio, voluto da Vespasiano e inaugurato da Tito nell’80 d. C. come teatro di combattimenti tra i gladiatori e le belve feroci. Da qui, passando per la via dei Fori Imperiali, con i resti dell’impero romano, è possibile raggiungere l’Altare della Patria, a Piazza Venezia, dedicato al Re Vittorio Emanuele II che custodisce un museo dedicato al Risorgimento Italiano e, nella parte alta, il “Milite ignoto”.


In Piazza della Rotonda, invece, troviamo il Pantheon, voluto da Marco Agrippa e ricostruito dall’Imperatore Adriano nel 126 d. C., di pianta circolare, caratteristico per l’oculo che si apre sulla volta.


Tra gli edifici religiosi, poi, fondamentale Piazza San Pietro, sede della Città del Vaticano e dell’abitazione del Papa, con i Musei Vaticani e la Cappella Sistina, celebre per gli affreschi di Michelangelo Buonarroti; la Basilica di Santa Maria Maggiore e la Basilica di San Giovanni in Laterano.


Tappa indimenticabile e imperdibile per i visitatori, però, è Piazza di Trevi con l’omonima Fontana di Trevi, diventata negli anni ’50, della dolce vita, uno dei principali simboli italiani all’estero. Famosa, poi, per la tradizione delle monetine lanciate esprimendo un desiderio!


 


Magari quello di tornare e rimanere ancora incantati da una città che sa stupire ad ogni visita!


Ilaria Iezzi

FOTOGALLERY

Nessun dato presente

Dove siamo


DOWNLOAD

    Nessun dato presente

VIDEOGALLERY

Nessun dato presente