Sestriere e lo sci nel cuore del Piemonte

Sestriere e lo sci nel cuore del Piemonte

In provincia di Torino e parte della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone, Sestriere è il comune italiano con il centro abitato più alto e una rinomata stazione estiva ed invernale delle Alpi.


Trova l'offerta



In provincia di Torino e parte della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone, Sestriere è il comune italiano con il centro abitato più alto e una rinomata stazione estiva ed invernale delle Alpi.


 


Dagli inizi del 1930 Giovanni Agnelli, fondatore della Fiat, acquistò i terreni del luogo facendo costruire due hotel e tre funivie che potessero collegarlo ai monti Banchetta, Fraiteve e Sises. Solo nel 1934, però, Sestriere diventa un comune a tutti gli effetti con l’inizio di tutte le attività amministrative a partire dal 1° gennaio 1935.


Lo sviluppo del comune fu interrotto dalla Seconda Guerra Mondiale, ma Giovanni Nasi, nel corso degli anni Cinquanta, diede inizio alla sua ricostruzione.


Dal 1967 qui si svolgono le gare di Coppa del Mondo di sci alpino, nel 1997 è stata la sede dei mondiali di sci e nel 2006 ha ospitato le gare dei XX Giochi Olimpici Invernali.


 


Dal punto di vista artistico citiamo la Chiesa parrocchiale di Sant’Antonio Abate che risale al XII secolo, ma ricostruita nel 1839 e restaurata agli inizi del Novecento; la Chiesa di Sant’Edoardo, voluta da Gianni Agnelli, in memoria del figlio scomparso, su progetto di Vittorio Bonadè-Bottino, sul cui portale sono rappresentati tutti i suoi sette figli; l’Obelisco, costruito nel 1914 per celebrare la strada voluta da Napoleone per collegare Piemonte e Alta Savoia, ricostruito nel 1987 in Via Pinerolo; la Cappella della Regina Pacis, realizzata tra il 1922 e il 1924 in memoria dei caduti della Val di Susa e della Val Chisone nella Prima Guerra Mondiale.


Ilaria Iezzi

FOTOGALLERY

Nessun dato presente

Dove siamo


DOWNLOAD

    Nessun dato presente

VIDEOGALLERY

Nessun dato presente